LA PRODUZIONE

Organi musicali in materiali pregiati a Paese 


Gli strumenti creati presso la Casa Organaria rispondono a particolari criteri costruttivi, come vuole la tradizione italiana. Ogni componente nasce dall'unione di legni e metalli pregiati, per garantire il valore artistico e musicale dell'organo. 
cassa di un organo

La cassa 

Il disegno della cassa dell'organo è studiato in funzione dell'ambiente in cui sarà inserito, in rapporto alla sua dimensione totale e l'ideale estetico che si intende raggiungere.
Le casse vengono realizzate con legname stagionato in varie essenze, lucidate a cera per metterne in risalto caratteristiche e venature, ma si prevede anche l'utilizzo di parti metalliche per aumentarne portata e stabilità. Sono dotate di porte di accesso e all'interno si trovano passi d'uomo per accedere a tutte le parti, in modo da agevolare l'accordatura e gli interventi di manutenzione.
somieri di un organo

I somieri e i ventilabri 

I somieri sono costruiti da un telaio in rovere, canali di separazione del vento in abete e guarnizioni in pelle bianca. La loro lavorazione è praticata con la massima scrupolosità, per escludere la possibilità d’infiltrazioni d’aria fra un canale e l’altro.
I ventilabri sono invece realizzati in abete. Sfilabili oppure con coda incollata, i ventilabri sono collegati alla meccanica tramite borsini di pelle bianca d'agnello a forma di "esse" in ottone crudo; per alcune esecuzioni possono esser usate soluzioni alternative, come dischetti in piombo o altro. Per le molle dei ventilabri si utilizza sia l'ottone crudo che l'acciaio inox.

La console e la tastiera

La console dell'organo è composta da un finestra che crea un corpo unico con gli elementi inseriti nella cassa. Le tastiere vengono costruite con legno di abete, in genere con i tasti diatonici in bosso e i cromatici ricoperti in ebano; su richiesta, è possibile installare diatonici in osso di bue o in varie altre essenze e a cromia invertita. Le pedaliere sono invece in rovere, con i tasti cromatici ricoperti in ebano, e i registri sono manovrabili tramite tiranti ad estrazione in rovere o faggio, con pomelli in legno torniti di noce o altro legname.
tastiera di un organo
organo con canne in metallo

La manticeria

I mantici variano secondo l’organo da costruire e possono essere a cuneo, a lanterna oppure ad otre, per gli strumenti più piccoli, con dimensioni tali da rendere l'aria abbondante e senza sobbalzi e assicurare un suono stabile.

Le trasmissioni meccaniche 

Gli strumenti realizzati presso la Casa Organaria sono dotati di trasmissioni meccaniche del tipo sospeso, quando ciò è possibile, per avere migliori caratteristiche di leggerezza e precisione; le leve di rimando sono in ferro tondo pieno, oppure in alluminio, per ottenere particolari leggerezze nel tocco. I catenacci sono fissati su tavola in abete a tre strati con fibra incrociata o su pannelli listellari, sempre di abete. I collegamenti meccanici utilizzano tiranti in abete o cedro e particolari di aggancio in ottone oppure inox; bilancieri, squadre ed altri parti meccaniche sono realizzate in legno duro, come rovere, acero o carpine. La meccanica di registrazione è generalmente realizzata con barre di rotazione in acciaio e tiranti di collegamento in rovere o faggio.

Canne in metallo 

Le dimensioni delle canne degli organi dipendono dal tipo di strumento da realizzare e dall'ambiente dove questo sarà collocato, per questo è necessario uno studio preliminare delle taglie e delle misure che possano esprimere l'ideale sonoro che si vuole perseguire.La lega di stagno e piombo varia secondo i vari registri e la tipologia di strumento che si deve realizzare. Per le canne di prospetto, si usa una lega di stagno al 95-98%, per i registri della famiglia del principale la percentuale di stagno è mediamente del 70%, mentre per flauti e bordoni la percentuale è del 25-30%. Viene adoperata largamente anche la lega al 50% di stagno (tigrato) particolarmente robusta.

Canne in legno

Le canne in legno sono realizzate in abete, con tavole prive di nodi, inserti in rovere, acero, o faggio. Alcuni registri, secondo il tipo di strumento e le dimensioni delle canne, sono costruiti interamente in castagno e rovere.

Le trasmissioni elettriche

Grazie alle innovazioni della nuova tecnologia digitale, presso la Casa Organaria è possibile anche la realizzazione di organi a trazione elettrica, con la progettazione e costruzione delle console elettriche e delle parti dello strumento. Le componenti elettromeccaniche usate rispondono ai migliori requisiti di qualità e sicurezza presenti sul mercato.

Per maggiori informazioni sugli strumenti, telefonate al numero +390422450345

Share by: